fbpx
Skip to main content

IL PICCHIO VERDE E I DIRITTI DEI BAMBINI

Referente: Diletta Antonelli

Scuola: Infanzia Pinocchio – ancona
Classe: Sezione eterogenea

Descrizione:

Storia inventata con i bambini sul diritto allo studio e al rispetto della diversità.

C'erano una volta un artigiano e sua moglie, questi vivevano in una piccola casetta sulle colline piena di boschi. Purtroppo i due sposi non avevano figli e vivevano felici, ma se avessero potuto averne lo sarebbero stati ancora di più.
Così la dea dei boschi mossa a compassione diede loro in dono cinque pezzi di legno: un pezzo di noce, un pezzi di bosso, un pezzo di castagno, un pezzo di tiglio e uno di pino.
Il giorno dopo la Dea mando il picchio verde, come suo messaggero, che con il suo becco iniziò a battere i piccoli pizzi di legno facendoli somigliare a cinque burattini
L'artigiano e sua moglie, quando videro questo prodigio, capirono che erano stati benedetti dalla Dea e grati continuarono a scolpire i cinque pezzi di legno.
Facendoli diventare molto simili a cinque bambini
Il picchio verde si raccomandò all'artigiano e sua moglie che i burattini per diventare bambini veri dovevano crescere rispettando la loro diversità. I genitori si impegnarono a crescerli offrendo loro il diritto all'istruzione, la libertà di giocare,sporcarsi, curarsi e di mangiare.
IL PICCHIO VERDE E I DIRITTI DEI BAMBINI

Concorso Kamishibai Raffaello 2022
Votazioni chiuse!

Risultato finale: 34 voti

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque pellentesque nisl ac orci porttitor tincidunt. Quisque scelerisque ex lectus, eu lobortis neque placerat at. Integer sed augue elementum, condimentum metus id, tincidunt diam. Mauris malesuada enim sit amet ante elementum, sit amet laoreet mi pulvinar. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Pellentesque lacus mi, rutrum a nunc a, aliquam viverra risus. Phasellus in enim mauris. Nunc vel iaculis felis, in ornare sapien.

Scarta il 2 dicembre

Questo è il regalo del 2 dicembre